Underdog tour nov 2013
 > PROMOZIONI STUDIO 2012 !!!!!!!!!!!!!
 > RADIOWAVE - PRESENTAZIONE "UNITY"
 > "UNITY" SEGUI IN DIRETTA STREAMING @ RADIO CICCIO RICCIO
 > DIRETTA STREAMING IL CONCERTO DE L'INSOLITO CLAN A ROMA
 > Vedi tutte le news...
PANICO

  Prod. Altipiani/LaMalareputazione - Distr. Audioglobe - Distr Dig. Believe

Arriva il rock d’autore de laMalareputazione,

il racconto di una realtà nel Panico

Sono molti coloro che a 15 anni, nelle mille sale prove che abitano la capitale, chiamano a raccolta un gruppo di amici per suonare, e “creare qualcosa”. Tra schitarrate e parole, iniziano a raccontare quegli stati d’animo che si fanno strada nella crescita. Si incontrano, si scontrano, si lasciano.

Sono pochi invece coloro che riescono a farsi strada, senza promozione, solo attraverso i tanti live e le esibizioni (definite ipnotiche e coinvolgenti dalla stampa), arrivando a farsi conoscere e apprezzare da pubblico e addetti ai lavori.

Una storia che sa di anni Cinquanta e Sessanta, periodo d’oro della musica italiana, e che ritroviamo nel percorso de laMalareputazione. Dal nome programmatico (omaggio al primo lavoro del 1952 “La Mauvaise Réputation” del francese Georges Brassens) laMalareputazione è un trio rock d’autore che dal 2005 a oggi si è fatto conoscere attraverso un passaparola costante, fino ad arrivare ad aprire live importanti e a esibirsi accanto a Simone Cristicchi, Giorgio Canali & Rossofuoco, Ratti della Sabina, Area765, Offlaga Disco Pax, , Andrea Ra.

Primo album nel 2007, L’Arena Instabile, autoprodotto e definito da Roberto Billi “uno dei migliori album della scena indipendente romana”, con collaborazioni che vanno da Andrea Ra, a Ratti della Sabina, Daniele Iacono e molti altri, e un secondo in arrivo, per Altipiani Factory di Paolo Panella, il 3 giugno 2013: Panico.

Un disco rock d’autore e filosofico, che vive delle influenze di precedenti come Afterhours, Baustelle, Marlene Kuntz e affida, a note, parole e atmosfere il racconto di una realtà che si muove nel “Panico”. Un concept album che esplora le contraddizioni della vita, che si incastra in una routine, uno schema di gesti ripetuti quasi a diventare ossessivo compulsivi, come a voler scacciare il pericolo di un attacco di panico, dovuto proprio all'incapacità di avere tutto sotto controllo.

Questa "attesa del Panico" o "incoscienza della concretizzazione imminente del Panico" è il filo rosso che lega le canzoni dell'album. Federico Gaeta (voce, testi e chitarra) e Stefano Cozza (chitarra), con l’aggiunta più recente di Martina Tiberti (basso) con Panico – in uscita il 3 giugno 2013 - continuano a raccontare una realtà che è di continuo  alle prese con un'instabilità talmente forte da non riuscire più ad essere costretta nella routine, a una goccia dal traboccare, anche se non necessariamente, nel Panico.

CONTATTO

Prod.Altipiani/Nhenia Distr. Audioglobe Distr.Digit. Believe

Contatto è il titolo del disco d’esordio dei Nhenia.

Rabbia e rassegnazione attraversano i 12 brani del disco. Si alimentano a vicenda, si compenetrano e quando si incontrano liberano energia. Si è arrabbiati e ci si rassegna per ciò che riteniamo inevitabile, l’unica  salvezza è una reazione costruttiva, un atto creativo. Contro una realtà che annichilisce o genera violenza il gruppo urla la propria “nenia" e invoca un contatto che supera la rabbia e la rassegnazione.

Il disco ha un sound graffiante e aggressivo, è caratterizzato da un flusso continuo di distorsioni isteriche che non danno fiato e sembrano non allentare mai la presa. "Noi facciamo musica - spiegano i Nhenia - perché non possiamo non farla. Per noi è un’urgenza, permette di esprimere un potenziale, un grido interiore, esistenziale ma anche creativo".

Registrato nel 2012 a Roma da Paolo Panella presso gli Studi Altipiani, mixato da Simone Squillario e mastering curato da Madasky (Africa Unite) presso il Dub The Demon Studio a Luserna San Giovanni (TO).

VENTO METICCIO

 (Prod. Altipiani/Cinicodisincanto - Distr. Audioglobe - Distr Dig. Believe)

 Un lavoro discografico maturo, contaminato da sonorità etniche, folk, jazz e popolari, arricchito da diverse collaborazioni (Roy Paci, Mario Venuti, Paolo Belli, Lello Analfino, Mario Incudine, ecc.) e dalle tante anime che da sempre popolano il progetto artistico dei Qbeta. 

“Un progetto fiero di essere meticcio ed ostinato come il vento; perché il vento, quando passa, porta il colore delle nostre emozioni” - racconta Peppe Cubeta autore dei brani dell’album - “ed è un Vento Meticcio, impregnato di contrasti. Fatto di rotonde e spigolose armonie che abbracciano parole cantate e pensieri rubati; di allegrie vissute da un vento a volte frenetico ed altre pacato; dalla gioia di andare, per poi ritornare”.

 

RESET

(Prod. Altipiani/Surgery - Distr. Audioglobe - Distr Dig. Believe)

RESET è il nuovo attesissimo disco dei Surgery.

A 3 anni dall'ultima uscita discografica, la band electro industrial romana, nata da un'idea dal carismatico frontman Daniele Coccia come alter ego, oscuro ed estremo, del suo progetto Il Muro del Canto, è finalmente pronta a tornare alla ribalta.

Dopo i fortunati album “L’Altra Educazione” (2007Altipiani/Edel) e “Non Un Passo Indietro” (2009 Altipiani/Audioglobe), preceduto dai due singoli “Habitat” ed “EnemyDomine”, RESET (2012 Altipiani/Audioglobe) è pronto a deflagrare in un mix esplosivo che fotografa al meglio i Surgery anno 2012.

In questo nuovo capitolo, infatti, la band si muove con autorevolezza tra sperimentazione ed il suo sound tradizionale, fatto di chitarre distorte, doppia voce (maschile/femminile), ritmiche elettroniche elaborate dall'estro e l'esperienza di Matteo Dj Freak Castaldi. I testi alternano l’utilizzo della lingua inglese e dell’italiano.

un disco dalle molteplici sfaccettature e sonorità che trova la sua dimensione ideale dal vivo, con una performance al limite con il teatro di avanguardia, che prevede l'utilizzo di maschere disegnate appositamente dal maestro degli effetti speciali Sergio Stivaletti, storico collaboratore, tra i tanti, di Dario Argento, Lamberto Bava, Michele Soavi ed altri. 

KEEP CALM

(Prod. Altipiani/Martelabel - Distr. Audioglobe - Distr Dig. Believe)

Fermarsi per guardarsi in faccia, per rimettersi in discussione, per contarsi,

per far emergere ora più che mai le emozioni, le paure, le gioie accumulate in tre anni.

 

Sette strumenti in continuo movimento:

si inseguono, si scalciano, si fanno il verso, si alleano e si scontrano, si amano e si odiano.

Fino a trovare la loro spontanea armonia, il loro modo di essere,

quello vecchio nella sua forma nuova.

 

E mentre questo accade, il fuori si mescola al dentro.

 

Ecco quindi emergere - ancora una volta – il ticchettio del tempo, l’urgenza di raccontare, di scavare dentro personaggi sporchi e sbagliati:

i relitti, gli emarginati, i perdenti che combattono ogni giorno contro la propria quotidianità.

 

 E allora mantenere la calma, ancora un per un po’............. Keep Calm

 

PER QUANTO VI PREGO

 (Prod. Altipiani/La costituente - Distr. Audioglobe - Distr Dig. Believe)

Un disco principalmente acustico, ma che non disdegna le chitarre elettriche, i sintetizzatori, i noise e le distorsioni, molto politico nei contenuti e nelle musiche, che cerca di sorprendere con la consapevolezza di non aver inventato nulla di nuovo, ma di aver semplicemente musicato delle sensazioni sincere e mai banali.

Un tentativo continuo di equilibrio tra la liberalità espressiva di tipo jazzistico e le rigide gabbie dell'alternanza strofa ritornello tipico della canzone, e che vuole essere a metà strada.

 

Autoanalisi e desiderio di evasione, invocazioni ed evocazioni, sarcasmo e amarezza delle umane vicende e ancora l’amore, l'orgoglio, il senso di impotenza e la voglia di ribellione mescolati tra musica e parole, e raccontati con gioco e ironia.

LA PERONOSPERA
(Prod. Altipiani - Distr. CNI - Distr Dig. Believe)

"La terra aspra del Salento suona, spinge e batte nella voce e nella musica di 'u PAPADIA. La durezza della fatica e la dolcezza dell'amore sono protagonisti di queste composizioni. Perfino la Peronòspera, antico malanno meridionale, qui si tramuta da apatìa in ritmo potente, che travolge e fa rinascere a nuova vita tutte le cose, rimettendo in movimento il mondo."

Teresa De Sio

SHANTY
I nostri cd, e la nostra etichetta, hanno ottenuto recensioni e commenti positivi su:Musica! e Sotterranei di Repubblica, Rocksound, Raro!, Tutto Musica, Rocksound speciale ska-punk, Rockit, Vinile.com, e passaggi su Radio Rai, Rai 3, Stream, e visibilità sulla stampa quotidiana e settimanale inerente le varie iniziative.Passa il mouse sul disco che ti interessa per saperne di più!
 > 30/11/2013 Underdog @ Fat - Terni
 > 28/11/2013 Underdog @ Planet - Roma
 > 24/11/2013 Underdog @ Dissesto musicale - Bagni di Tivoli (RM)
 > 23/11/2013 Underdog @ Ex opera - Cerignola (FG)
 > Vedi tutti gli eventi...
   
 
Altipiani è interessato ad acquistare edizioni di gruppi che vogliono cedere anche temporaneamente la parte riguardante l'editore in cambio offrirà la gestione dei rapporti con la SIAE, un aiuto per la modulistica ed eventualmente per la contabilità economica bimestrare dei diritti.
Altipiani
di Paolo Panella,
posizione SIAE : 144248.
sede legale : v. Lucio Fauno 4, 00156 Roma
info@altipiani.it

italiano        english

demo

Newsletter